Benvenuto in gestionestandgastronomico Q&A, dove potrai porre quesiti e ricevere risposte da altri membri della community.
0 voti

Ciao a tutti, 

uso con piacere il vostro programma in più sagre del mio paese (Agliè, Torino).

Nella più grande, cerchiamo sempre soluzioni per ottimizzare i tempi in cucina, tuttavia le varie idee devono essere applicabili. Ho visto gli importanti aggiornamenti del software, ma nella nostra sagra non è applicabile.

Mi chiedono se in cucina posso sistemare un monitor per poter capire cosa si sta vendendo.

Problema: la vita in queste cucine è frenetica, e mettere un PC che dovrebbe essere usato dall'addetto alle patatine, BBQ ecc. per poter dire al software che una porzione di grigliata della comanda 100 è stata prodotta è una opzione non percorribile. 

Mi hanno chiesto di installare una TV che mostri in real time le quantità di cibo venduto. È logico che sarà un numero che andrà sempre ad aumentare, però riesce a dare una idea alla cucina e soprattutto non richiede interventi esterni per il funzionamento.

Come soluzione pratica ho pensato di comprare un TV 32" e di collegarci un Raspberry Pi.

Pensavo di costruire una app in VUE JS che vada a pescare dal DB i dati e li mostri in tabelle (grandi).
Ho pensato a uno slideshow del tipo:
Slide 1) Antipasti
Slide 2) Primi
Slide 3) Secondi

Oppure, di inserire solo i piatti che vanno di più / quelli che mi vengono richiesti dalla cucina.

Che ne pensate? È qualcosa che qualcuno ha già fatto?

Naturalmente sono super disponibile a condividere con voi il materiale e ogni suggerimento è ben accetto! :)

Buona serata

quesito posto da (430 punti)

8 Risposte

0 voti
Nella versione 2.1.1 c'è il monitor cucina che già fa questo. Puoi usarlo tranquillamente con un Raspberry in quanto è un'applicazione Web.

Io provo a spiegarti come gestisco questa funzionalità.

L'ordine viene prodotto in cassa. Dal monitor cucina vengono viste le pietanze in attesa di essere preparate. L'ordine viene stampato in cucina. Nella stampa c'è il barcode dell'ordine. In cucina ho un PC aperto sulla finestra di Avanzamento stato ordini. Qui appare immediatamente il nuovo ordine appena inserito.

A questo punto un addetto prende l'ordine, lo scarica utilizzando il barcode e le relative pietanze spariscono dal monitor cucina.

Durante il meggior afflusso di persone vedi subito quante e quali sono le pietanze in attesa.

Tutte queste funzionalità sono descritte, spero in maniera abbastanza chiara, sul manuale della versione 2.1.1.

Spero di essere stato utile.

Ciao.

Mauro.
risposta inviata da (33.5k punti)
0 voti

Dunque, non so se ho compreso al 100% come funziona il sistema, per cui spiego come lo userei e ti chiedo di dirmi se è compatibile oppure no.

Noi creiamo un ordine in cassa, già abbiamo due casistiche 

  1. Il cliente crea l'ordine e lo consuma subito - o appena trova un tavolo
  2. Il cliente crea l'ordine alle 18 perché c'è poca coda ma poi va a mangiare alle 20
In entrambi i casi ci andrebbe il cameriere che scansiona il codice e porta l'ordine dallo stato creato ad in gestione (non ricordo se si chiamino esattamente così ma rende l'idea).
  • Questo sarebbe già complicato perché dovrei disporre di una postazione con lettore ad-hoc da far usare a tutti i camerieri, cosa comunque complicata perché i loro tempi sono stretti
Un cameriere, non porta tutti i piatti insieme e quindi dichiara in un solo passaggio l'ordine come completato, di fatto porta prima gli antipasti, poi i primi e così via.
  • Se questo comporta che i camerieri ogni volta che escono dalla cucina vadano sul PC a segnare quali piatti stanno evadendo, l'operazione diventa insostenibile poiché si perderebbe troppo tempo.
  • Se i camerieri devono dichiarare solo alla fine che l'ordine è stato completato, questo potrebbe avere un senso che porterebbe - sebbene con un ritardo - il numero delle pietanze in cucina ad aggiornarsi automaticamente.

Insieme al comitato, come primo impatto, abbiamo pensato che è impraticabile far fare azioni ai camerieri quali 

  1. Dichiarare un ordine come in gestione
  2. Dichiarare un ordine come completato una volta sola oppure a scaglioni
quindi l'unica soluzione che permette di dare una idea in cucina riguardo l'avanzamento delle prenotazioni delle pietanze - e che richiedesse come azione nulla di più che la creazione dell'ordine in cassa - era quella di mettere un monitor che facesse vedere i progressivi, senza tracciare quante pietanze escono, in modo che desse una idea riguardo l'andamento.
Per questo ho chiesto informazioni qui sul forum.
Ogni feedback/suggerimento è il benvenuto. Grazie! :)
risposta inviata da (430 punti)
0 voti

https://imgur.com/a/RTWvJDv

Questo è ciò che sono riuscito a fare finora con solo HTML, nessuna connessione con DB.

risposta inviata da (430 punti)
0 voti
Porta pazienza ma mi sto spostando per le ferie. Ti rispondo stasera o domani.

Ciao
risposta inviata da (33.5k punti)
0 voti
Ok, adesso è molto più chiaro.

Però, la prima cosa che ti dico è che non puoi creare delle automazioni che funzionano da sole. Se già avete deciso che i camerieri non possono eseguire nessuna azione (e vi capisco), avete già chiuso il cerchio. Nessuna attività di gestione dell'ordine = nessun automatismo. Non è semplicemente possibile.

In ogni caso si parla sempre di passaggio di stato dell'ordine intero. Non è possibile passare di stato parzialmente un ordine.

Una volta funzionava così anche da noi così come in tante altre sagre. Abbiamo deciso di modificare l'operatività in funzione di un'automatizzazione e di un controllo più spinto.

Innanzi tutto i camerieri di sala non possono assolutamente entrare in cucina. Sono i regolamenti dell'HACCP. Nessuno è esente. Non so da voi come facciano a recuperare le pietanze.

Poi i clienti prima prendono il tavolo e poi fanno l'ordine (obbligatorio). Fare l'ordine alle 18 per poi mangiare alle 20 non è più possibile.

A questo punto, quando l'ordine viene effettuato, le stampe vanno direttamente in BAR (che porta subito coperti e bevande) e in cucina che comincia a predisporre le pietanze e "scaricarle" tramite i lettori di Barcode (attività che fanno i camerieri interni della cucina o comunque un addetto specifico che poi assegna le comande).

Sul monitor perciò appariranno le pietanze ordinate ma non ancora preparate (quelle in coda per intendersi)  Sono queste le indicazioni importanti per la cucina. Se vedono in coda 30 porsioni di patatine possono solo buttare su patatine su patatine. Se ne vedono una sola è chiaro che stanno fermi. Stessa cosa per qualsiasi pietanza (pasta, carni, pesce, ecc.).

Le sagre della mia zona hanno quasi tutte abbandonato la gestione dell'ordine effettuata dal singolo cameriere anche perchè hanno scoperto qualche cameriere un pochino "birbante".

In definitiva, cambiare non è facile. Lo so benissimo dopo anni di sagre. E' però fattibile. Cominciate a pensare ad un nuovo sistema di distribuzione, provatelo nei giorni con affluenza più scarsa, poi adattatelo in base alle esigenze effettive.

L'ultima sagra a cui ho fatto cambiare modo di lavorare è finita proprio un paio di settimane fa e sono stati contentissimi del nuovo modo di lavorare. Anche loro all'inizio si sono dovuti un pochino "rodare" ma capito il sistema poi è andato tutto benissimo.

Se invece decidete di mantenere l'operatività attuale, ho proprio paura che sia difficile applicare automatismi utili.

Noi comunque siamo sempre qui per qualsiasi consiglio.

Ciao.

Mauro.
risposta inviata da (33.5k punti)
0 voti

Questo sistema è diventanto elaborato, ha molte funzionalità ed è molto utile ad un sacco di sagre, compresa la mia (Santa Bona, Treviso). Però.. la documentazione ragazzi!

  • Quali sono TUTTE le variabili disponibili e qual'è il loro tipo nelle stampe? Quale tecnologia viene utilizzata per fare ciò? Penso Jijnja, ma non posso esserne siuro
  • Come si utilizza l'api di del server web? Che tipo di informazioni si possono ottenere?

Tra chi utilizza il vostro software c'è gente molto brava e capace, ma voi non volete accettare il loro aiuto, nè gliene fornite nell'utilizzarlo al meglio. Piattaforme come github vi darebbero uno sprint eccezionale, anche continuando a ricevere donazioni.. peccato perchè ne ha di possibilità secondo me, ha solo bisogno di più supporto dalla comunità. La licenza Creative Commons è fin troppo limitante secondo me. Opterei più per una LGPL

risposta inviata da (1k punti)
modificato da
0 voti
Guarda che si tratta di un manuale utente, non di un'analisi tecnica. Se cominciassimo a mettere informazioni più tecniche, la maggior parte degli utilizzatori andrebbe in paranoia. Già nelle ultime versioni, inserendo in appendice le variabili utilizzate nelle stampe ci siamo spinti abbastanza oltre quello che dovrebbe essere l'utilizzo standard. La maggior parte degli utilizzatori non sa neanche di cosa parliamo.

Capisco che qualcuno vorrebbe spingere il programma ben oltre le sue funzionalità ma lo sviluppo viene fatto così e così continuerà (almeno per ora).

Ciao.

Mauro.
risposta inviata da (33.5k punti)
Ma fare 2 manuali? Uno per tutti, come quello che cè adesso, e uno solo con dettagli più tecnici, come dite voi. Che poi sono dettagli di base quando si distribuisce software di pubblico uso, ma vabbè.. continuate pure come credete meglio, grandissimi comunque.
0 voti
L'idea non sarebbe malvagia, anzi tutt'altro, ma credo che il problema più grosso sia trovare il tempo.

Questo programma, per noi, è un hobby, un gioco. Toglie tempo al nostro lavoro, ai nostri svaghi e alle nostre famiglie. Può non sembrare ma fare anche una piccola modifica richiede poi una serie infinita di test. Non ti dico quando esce una grossa release. Il manuale utente è particolarmente impegnativo perchè devo cercare di rendere semplice per tutti quello che abbiamo preparato.

L'idea dell'appendice con qualche particolarità tecnica "più spinta" ce l'ho da un pezzo ma è comunque difficile da inserire nel contesto. Inoltre alcune cose le può inserire solo Emanuele. Io non saprei da che parte prenderle. E questo richiede altro tempo ...

Comunque non è detto che, con un po' di pazienza, prima o poi non riusciamo ad ampliare questa manualistica con una sezione più tecnica.

Grazie ancora per i complimenti anche a nome di Emanuele.

Ciao.

Mauro.
risposta inviata da (33.5k punti)
Ne sono consapevole, una sola persona che scrive il codice, un'altra sola che fornisce supporto tecnico, in più non è il vostro lavoro.. stare dietro a tutto e farlo bene è impossibile. Spero riusciate a trovare una soluzione migliore un giorno
...